Organizzare Il Tuo Viaggio

Che tipo di viaggiatrice sei?

Organizzatrice compulsiva? Improvvisatrice cronica? O forse una delle sane sfumature che stanno nel mezzo a queste definizioni? Come ti comporti nei viaggi di gruppo? Tendi ad essere l’organizzatrice o segui gli altri?

L’organizzazione è una parte importante del viaggio. Organizzare può aiutare a risparmiare soldi, avere meno stress pre-partenza e durante il viaggio e può essere essenziale se il vostro obiettivo è vedere “tanto”. Fortunatamente oggi con internet si possono trovare una miriade di informazioni senza neanche comprare una guida. Si può andare su Instagram per prendere ispirazione sui posti migliori da vedere, entrare a far parte di qualche gruppo su Facebook (ne esistono anche per i viaggiatori in solitaria), si può spremere wikipedia o leggere i tantissimi blog di viaggi.

Viaggiare è cambiato così tanto grazie ad internet che in realtà ad oggi non è più necessario organizzare per viaggiare, dato che tutte le informazioni di cui abbiamo bisogno sono a portata di pollice. Come ho detto sopra, però, può essere comunque utile!

L’arte di Improvvisare Viaggiando

Che viaggiatrice sono io? Ultimamente, un’improvvisatrice seriale!

Sia per il mio viaggio in India nell’agosto del 2018 che per il mio viaggio in Oceania 2018-2019 l’improvvisazione è stata decisamente la regina. Non che avessi pianificato di non pianificare, ma semplicemente è stata la cosa che mi è venuta spontanea! Come è stato? Tremendamente bello e autentico! La maggior parte delle cose che ho fatto sono state a dir poco fenomenali, ho viaggiato fuori dalle rotte turistiche in reale contatto con il luogo in cui stavo viaggiando e sperimentando a pieno la sensazione di essere lì, in quel momento, invece di pensare subito al passo dopo e a come rispettare i tempi.

Consigli per Improvvisare un Viaggio

  • assicurarsi di avere internet sul telefono e batteria

Se viaggiate fuori dall’Europa, vi consiglio di comprare una sim locale o internazionale. In India ho comprato una sim airtel, che sconsiglio vivamente. Infatti non ha molto campo nelle zone rurali. Per Australia e Nuova Zelanda ho usato Lebara (una scheda internazionale), che mi è costata 50 Euro e bastata per quattro mesi di viaggio. In Turchia comprare una sim locale non è economicissimo purtroppo. Io ho provato sia Turkcell che Telecom e entrambe funzionano benissimo!

  • siate aperti a conoscere

La cosa meravigliosa di improvvisare è che potete decidere tutto all’ultimo momento! Parlate con i viaggiatori che incontrate! Riceverete ottimi consigli, che avrete tutta la libertà di seguire! Sarà meraviglioso!

In cerca di sconti?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...