Andare al mare in Turchia

Diciamolo a chiare lettere e senza giri di parole: il mare del mediterraneo è uno dei più belli al mondo! Dalla Sardegna alla Grecia, passando per l’Albania e la Turchia, le coste e le acque del nostro mare non hanno niente da invidiare alle spiagge da cartolina di posti esotici! 

Per questo ogni volta che mi vengono chiesti consigli sul miglior posto per andare al mare, ci tengo a precisare: “dipende che tipo di esperienza vuoi avere”. Vuoi una spiaggia semideserta dove dormire tutto il giorno sotto le palme e bere frullato di mango per rinfrescarti? Allora ti consiglio la Thailandia! Vuoi l’acqua più cristallina mai vista? Ti consiglierei probabilmente la Sardegna! Vuoi fare snorkeling? Puoi considerare il Kenya o The Great Rift in Australia. Insomma, il punto è: non è necessario per forza andare lontano per trovare il meglio! Dipende tutto dalle aspettative e quello che cerchi, perciò prima di tutto, chieditelo sinceramente se ancora non lo hai fatto!! 

Il mare mediterraneo della costa turca

Una meta che viene troppo raramente in mente agli italiani per una vacanza di mare è la Turchia! Infatti il problema delle spiagge europee in genere (ad esclusione delle spiagge del mare Ionico della Calabria, che sono inspiegabilmente tanto vuote quanto belle) è che sono troppo affollate d’estate! (E se avete segnalazioni da fare a riguardo, per favore fatele!) 

La Turchia dell’Ovest è totalmente affacciata sul Mar Mediterraneo e condivide alcune dell isole praticamente con la Grecia: nel senso che nel passato hanno fatto un po’ di tira e molla e ad oggi alcune isole greche sono attaccate alla Turchia e alcune isole turche praticamente attaccate alla Grecia (e no, non sto parlando di Cipro). Morale della favola: sia isole che mare in Turchia sono belle almeno quanto quelle greche ma forse meno popolari! Vi consiglio di mantenervi sulla scelta delle isole greche se cercate feste e musica! 

Al Sud della Turchia, nella zona di Fethiye e Ölüdeniz potete trovare una buona quantità di locali, ma sono all’incirca programmati per il turismo inglese, tedesco e russo perciò non è niente di particolarmente attrattivo per noi italiane normalmente! Viaggiare da sole nella Turchia mediterranea è super sicuro ed anche molto bello! Potete volare su Istanbul o su Izmir e da là affittare una macchina o affidarvi agli autobus, che sono tanti ed affidabili (anzi, si prenderanno cura di voi benissimo servendo acqua e snack durante il tragitto). 

Ecco qualche possibile itinerario: 

Gökçeada e Bozcaada:

Ada in turco significa isola e come già detto anche la Turchia ne ha un po’ di sue isolette!  Gökçeada e Bozcaada sono facilmente raggiungibili da Istanbul! Per la prima, potete prendere un traghetto da Çanakkale, mentre per l’altra dovrete arrivare a Çanakkale e poi proseguire per Geyikli Yükyeri Ferryboat Pier.  La prima isola è una piccola isola con vecchi paesini greci in pietra, famosa tra chi fa sub e chi fa Kitesurf! Potete prenotare tramite booking.com con il 10% di sconto o in campeggio, se volete conoscere gente nuova!! È un’isola piccola e molto tranquilla! Ideale per chi vuole godersi una vacanza del tutto in semplicità! Imparate qualche parola di turco prima di andare! Vi aiuterà ad avere un’esperienza ancora migliore! 

Bozcaada, Tenedos in greco, è menzioanta sia nell’Eliade che nell’Eneide, è proprio il luogo da cui sono partiti i Greci per attaccare troia! Ad oggi è una piccola isola scarsamente abitata, famosa per la produzione di vino ed olio. Un posto pacifico dove passare qualche giorno in tranquillità! Considerate questa meta se siete amanti della solitudine (anche se con i turchi si è raramente soli)  

Bergama e la Zona di Çeşme:

La zona di Çeşme è facilmente raggiungibile in autobus da Istanbul! Çeşme in sé per sé non proprio niente di speciale! Più interessante è la vicina Urla, che sta diventando più popolare nel tempo ma per adesso rimane principalmente una piccola cittadina di pescatori affacciata sul mare, dove potete mangiare pesce fresco e partecipare a qualche sagra locale! Per questo è una buona idea affittare una macchina (in Turchia non si guida molto più spericolatamente dell’Italia dopotutto) e girare godendovi l’autenticità dei piccoli paesini! Un must in zona è Alaçatı, molto popolare anche tra i turchi questo paesino non è sul mare ed è praticamente un conglomerato di boutique e casette colorate! Mentre siete in zona, non vi dimenticate dei siti archeologici! Bergama ed Efesos sono i più famosi ed Efesos è addirittura uno dei più grandi siti archeologici del Mediterraneo! Perciò, tra una spiaggia e l’altra, non vi dimenticate di passare a vedere le rovine dell’antica Grecia (per quanto tra Greci e Turchi non corra buon sangue, hanno un sacco di storia in comune!). Se siete interessati principalmente a una vacanza più culturale che marittima, potete anche considerare di girare nell’interno, tra Efeso, Pamukkale e Cappadocia!

Fethiye e la valle delle farfalle

La zona di Fethiye è un po’ turistica, ma comunque bellissima! Da Ölüdeniz potete ammirare le montagne che si immergono sul mare e concedervi un giro in barca! Non perdetevi assolutamente la valle di Kabak e la valle delle farfalle! Tra le montagne della zona, queste piccole baie sono un paradiso di bellezza! Nella valle di Kabak è anche possibile dormire ed è il luogo ideale dove conoscere giovani viaggiatori!

E se andassimo sul mar nero invece?

Bè, allora andate a leggervi l’articolo sul mar nero in arrivo! 🙂