Donne Che Viaggiano da Sole

Viaggio da sola – o quasi – da quando ho 13 anni, quando ho fatto il mio primo scambio interculturale in Belgio. Ero ospite da una famiglia perciò non ero completamente sola, ma sono sicura che questa esperienza mi ha formato profondamente per i miei viaggi futuri. Nel 2007, all’età di 19 anni, ero sulla spiaggia della Barceloneta con il CV in mano per cercare lavoro per l’estate. Da sola, senza lavoro, ma almeno parlavo spagnolo! Nel 2012 mi trasferivo in Kenya, sempre per lavoro, ma stavolta l’avevo trovato prima di partire :D.

Per me “viaggiare” non vuol dire solo andare in vacanza. Vuol dire vivere per un breve periodo a contatto con un’altra cultura e cercare il più possibile di toccare con le proprie mani questa cultura, parlare con la sua gente, camminare per le sue piazze, sentirsi straniera e poi infine abituarmi a fare parte di quell’ambiente. Questo è il modo più bello di viaggiare!

Viaggiare da sola in quanto donna non è difficile, o almeno non per me. Certo, è importante partire senza tante paure. Inutile partire per un viaggio da sola se già sai che questo ti porterò molto stress! Parti da sola se hai quel briciolo di paura necessario per rendere tutto emozionante, ma non partire se devi passare notti insonni pensando alla partenza! Viaggia da sola se non temi la solitudine (o se sei pronta per affrontarla), perché è vero che incontrerai tanti altri viaggiatori, ma probabilmente ci saranno anche momenti in cui sarai sola, e questo è il bello di partire da soli! Tante si innamorano in viaggio e finiscono per fare una luna di miele a sorpresa, altre trovano avventure, o l’ennesima delusione. Qualsiasi cosa troviate, la saprete affrontare meglio de avete una solida base di “solitudine”, perchè non si sa mai ed è comunque bene essere preparate.

Viaggia da sola per amore di te stessa e del mondo, e preparati a tornare cambiata!

Buoni viaggi a tutte!!

I miei luoghi preferiti